Attività

FORMAZIONE A CATALOGO

Secura prevede un’ ampia offerta di corsi di formazione a catalogo fruibili in azienda o presso una delle nostre sedi. I corsi, progettati in base ad un’attenta analisi dei fabbisogni del cliente, hanno l’obiettivo di rispondere ad esigenze di adempimenti normativi e legislativi in modo concreto, efficace e veloce.  La metodica utilizzata nei nostri corsi si concentra su strumenti didattici interattivi in modo da offrire ai discenti l’opportunità di confronto e coinvolgimento attivo, mediante la condivisione e risoluzione di problematiche concrete che vengono affrontate quotidianamente dai partecipanti durante la loro attività lavorativa. Nell’ambito della formazione obbligatoria Secura eroga costantemente corsi privati per:

  • Responsabile del servizio di prevenzione e protezione,
  • Addetto antincendio e addetto primo soccorso di tutte le tipologie di azienda,
  • Utilizzo defibrillatore,
  • Corso di disostruzione vie respiratorie (adulti/pediatrico),
  • Rappresentante dei lavoratori alla sicurezza,
  • Formazione base e aggiornamento per lavoratori, preposti e dirigenti,
  • Dirigenti, responsabili aziendali, operatori coinvolti nei Sistemi di gestione qualità, ambiente e sicurezza, anche integrati,
  • Carrellisti,
  • DPI di terza categoria,
  • Luoghi Confinati e corsi su tematiche ambientali (REACH, Gestione Rifiuti etc.),
  • Responsabili tecnici delle imprese che effettuano la gestione dei rifiuti,
  • Gestori ed operatori di attività di rimozione, smaltimento e bonifica dell’amianto
  • Coordinatori per la progettazione ed esecuzione dei lavori,
  • Preparazione all’esame per consulente della sicurezza dei trasporti (ADR),
  • corsi per, addetto/responsabile igiene degli alimenti (HACCP)
  • Formazione per ottenimento del patentino per vendita e utilizzo fitofarmaci
  • Responsabile di piscina e addetto agli impianti tecnologici
  • Responsabile di piscina
  • Addetto agli impianti tecnologici
  • Formazione PES/PAV
  • Formazione su segnaletica stradale
  • Formazione tecnico, pratico, di all’Allegato III ASR del 22/02/2012.
  • Corso sullo stress lavoro-correlato per componenti gruppi di gestione della valutazione

 

FORMAZIONE AZIENDALE

Secura fornisce assistenza alle aziende nella gestione del processo formativo elaborando piani di formazione aziendale mirati alle esigenze delle aziende. Assistiamo le aziende nella gestione delle scadenze dei percorsi formativi delle proprie risorse e nella gestione degli aggiornamenti dei corsi di formazione. I corsi si caratterizzano per l’utilizzo sia di metodologie tradizionali per temi sia tecnici che normativi che per l’utilizzo di metodologie innovative ed efficaci, che prevedono un forte coinvolgimento dei partecipanti, attraverso simulazioni, role playing, analisi di casi studio con esercitazioni sia singole che di gruppo.

FORMAZIONE FINANZIATA

In qualità di agenzia formativa accreditata alla Regione Toscana ci occupiamo anche di progettazione di percorsi finanziati al fine di offrire corsi di formazione gratuiti rivolti a varie tipologie di aziende sia pubbliche che private grazie al Fondo Sociale Europeo (FSE). Il Fondo finanzia progetti in materia di occupazione in tutta Europa; i progetti variano significativamente per natura, dimensioni e portata e si sviluppano in diversi ambiti: alcuni sono destinati ai sistemi di istruzione, agli insegnanti e agli scolari, altri si rivolgono ai disoccupati giovani e meno giovani, mentre altri ancora sono pensati per la formazione professionale in ogni campo.

Corsi riconosciuti Regione Toscana

– Formazione obbligatoria per addetto ad attività alimentari semplici
– formazione obbligatoria per titolari di impresa alimentare e responsabile dei piani di autocontrollo di attività alimentari semplici
– formazione obbligatoria per addetto ad attività alimentari complesse
– formazione obbligatoria per titolare di impresa alimentare e responsabile dei piani di autocontrollo di attività alimentari complesse
– formazione obbligatoria per RSPP e ASPP modulo A base
– formazione obbligatoria per RSPP e ASPP modulo B
– formazione obbligatoria per RSPP e ASPP modulo B-SP1
– formazione obbligatoria per RSPP e ASPP modulo B-SP2
– formazione obbligatoria per RSPP e ASPP modulo B -SP3
– formazione obbligatoria per RSPP e ASPP modulo B -SP4
– formazione obbligatoria per RSPP modulo C

FORMAZIONE CONTINUA

La Legge 236/93, art 9 c. 3, finanzia piani di formazione aziendale, territoriale e settoriale presentati alle Regioni dagli enti accreditati per la formazione in accordo con le parti sociali grazie a Fondi Interprofessionali nazionali per la formazione continua. Le aziende possono così beneficiare di corsi di formazione professionalizzanti con l’obiettivo di introdurre nuove conoscenze e tecnologie o effettuare l’aggiornamento delle competenze utili per i propri dipendenti. I Fondi Paritetici Interprofessionali finanziano piani formativi aziendali, settoriali e territoriali, che le imprese, in forma singola o associata, decideranno di realizzare per i propri dipendenti. Lo scopo è quello di favorire i processi di riqualificazione e aggiornamento del personale e di diffondere la prassi della formazione continua, in particolare nelle piccole e medie imprese. Da sempre seguiamo le aziende che decidono di utilizzare questi fondi mettendo a disposizione la competenza dei nostri progettisti per elaborare interventi formativi per il personale delle aziende.

In particolare offriamo consulenza qualificata per:

  • analizzare i fabbisogni formativi aziendali
  • progettare percorsi formativi complessi e strutturati
  • reperire forme di co-finanziamento utilizzando diversi fondi Interprofessionali e individuando la forma più vantaggiosa
  • supportare nella registrazione alla piattaforma
  • progettare corsi, gestire gli aspetti organizzativi e didattici dei corsi, dalla ricerca di docenti qualificati alla predisposizione di materiali didattici, tutoraggio, aule e laboratori attrezzati fino alla rendicontazione
  • attestare le competenze acquisite con certificazioni valide a livello nazionale

 

STUDI E INDAGINI SOCIALI

Secura spazia il suo campo di azione anche nel campo di studi ed indagini sociali. Lo svolgimento della ricerca avviene mediante la raccolta di dati necessari a verificare l’ipotesi e a questo scopo Secura si serve di diverse tecniche di indagine: i metodi di inchiesta (intervista e questionari strutturati), intervista libera, storie di vita e analisi dei documenti. Successivamente si analizzano i dati raccolti con tecniche statistiche e strumenti informatici e poi, a conclusione, si interpretano i risultati controllando se le ipotesi iniziali sono state verificate. Secura mette a disposizione dei suoi clienti professionisti del settore e spazia in diversi ambiti lavorativi anche strutturando percorsi personalizzati sulla base dell’esigenze dei singoli clienti.
 

ANALISI DEI FABBISOGNI FORMATIVI

Il primo passo fondamentale per l’attivazione di un percorso formativo di successo è l’analisi dei fabbisogni: fase diagnostica che permette di cogliere le esigenze di crescita professionale di un organizzazione e di individuare gli obiettivi formativi.
Il nostro modello di analisi dei fabbisogni si muove su tre assi di indagine e di osservazione:
1. L’analisi dell’organizzazione
L’ analisi organizzativa si incentra sull’esigenza di individuare le attività formative più coerenti con le strategie e gli obiettivi di sviluppo aziendale.
2. L’analisi del lavoro: cosa bisogna imparare per svolgere in maniere efficace ed eccellente un dato compito
3. L’analisi delle persone: chi bisogna formare e su cosa
L’analisi verte sull’attuale livello di competenze messe in atto nel posto di lavoro e il confronto di queste rispetto a standard attesi. Essa punta all’individuazione dei potenziali partecipanti all’attività formativa e alla precisazione dei loro fabbisogni.

Scarica l’Analisi dei Fabbisogni Fomativi di Secura srl

VALUTAZIONE STRESS LAVORO CORRELATO E BENESSERE ORGANIZZATIVO

Secura accompagna i suoi clienti anche nel percorso di Valutazione dei rischi da SLC – Stress Lavoro Correlato, adottando gli strumenti del percorso metodologico contenuto nelle linee guida emanate da INAIL nell’ottobre 2017, verificandone poi l’efficacia relativamente alle misure di prevenzione e protezione che l’azienda metterà in atto per ridurre e monitorare tale tipologia di rischio. Saranno organizzate e realizzate specifiche attività di informazione e formazione delle figure della prevenzione coinvolte nel processo evidenziando in primis il valore della collaborazione e comunicazione. Collaborazione e partecipazione attiva dei soggetti coinvolti nella gestione e valutazione del rischio SLC sono elementi irrinunciabili per il raggiungimento di esiti positivi su più fronti:
• Lavoratori: maggior benessere e soddisfazione lavorativa
• Dirigenza: forza lavoro maggiormente motivata, sana e produttiva
• Azienda: riduzione del tasso di assenteismo/presenteismo, degli indici infortunistici e del turnover; incremento della fidelizzazione dei lavoratori e migliori prestazioni,
• riduzione dei costi – diretti e indiretti – e degli oneri gravanti su individui e società.