Bonus formazione 4.0, proroga al 2019 con importi differenziati

Sarà prorogato di un anno il credito d’imposta formazione 4.0 e, nello specifico, potrà essere richiesto per le spese di formazione sostenute a partire dal 1° gennaio e fino al 31 dicembre 2019.

L’emendamento approvato in Commissione alla Camera e che rientra a pieno titolo tra le novità della Legge di Bilancio 2019 modifica e calibra con importi differenziati il credito d’imposta riconosciuto alle imprese.

Pur confermando il limite massimo annuo di 300.000 euro, relativo alle spese di formazione ammesse all’agevolazione, viene introdotto un trattamento di maggior favore per le piccole imprese.

La percentuale del bonus sulle spese di formazione passa dal 40% al 50% per le piccole imprese, mentre resta fissata al 40% per le medie imprese.

L’importo dell’agevolazione e del credito d’imposta riconosciuto sarà inferiore per le imprese più grandi: il bonus formazione 4.0 scende al 30% e per un limite massimo di spese pari a 200.000 euro.

Ecco le novità previste dal 1° gennaio 2019 in uno schema riepilogativo:

Bonus formazione 4.0

Percentuale credito d’imposta

Limite massimo di spesa

Piccole imprese

50%

300.000 euro

Medie imprese

40%

300.000 euro

Grandi imprese

30%

200.000 euro